Document Actions

Progettazione di un percorso di cura, profilo di cura, patologia

La progettazione di un percorso clinico passa attraverso la:
- definizione di un gruppo di lavoro interdisciplinare composto da personale direzionale, medico, ProgettazionePDC2.jpgparamedico, amministrativo
- definizione delle patologie che rappresentano l’ambito clinico del campo di applicazione della metodologia. La gestione delle percentuali di incidenza delle patologie a livello aziendale e la percentuale sui casi totali trattati, attribuibile alle diverse patologie, forniscono uno strumento di programmazione, verifica e statistica (es. dati epidemiologici, gestione risorse, etc…).
- classificazione dei contatti: sono i differenti contesti sanitari in cui un complesso di prestazioni viene erogato in modo organizzato a seguito di un accesso del paziente. L’individuazione dei contatti passa attraverso la definizione (descrizione e codifica univoca) delle possibili tipologie degli stessi all’interno dell’azienda.
- classificazione dei criteri: sono gli elementi su cui vengono effettuate le valutazioni sia a livello di percorso che di profili di cura.
- classificazione delle risorse che rappresentano l’unità minima componente una attività.
- definizione della struttura del percorso attraverso la rappresentazione grafica (Flow) che ne descrive il complesso dei processi attivati per soddisfare la domanda di servizi sanitari indotta dalle patologie considerate
Il tutto si può sintetizzare come segue:
- Un processo sanitario deve innanzi tutto essere associato ad una specifica PATOLOGIA. Il processo che rappresenta come tale patologia è trattata nella struttura sanitaria è chiamato PERCORSO (un Percorso per Patologia).
- Il Percorso è normalmente costituito da vari CONTATTI di cura in cui sono erogati specifici servizi sanitari. Il paziente accede ai servizi sanitari secondo una logica definita dalle linee guida, dall’organizzazione aziendale e che è esplicitata dai Criteri di ingresso ed uscita dai singoli contatti (più Contatti in un Percorso).
- Ogni contatto, al proprio interno, sviluppa uno o più PROFILI, peculiari per la patologia in esame (più profili in un contatto).
- I profili sono caratterizzati da sequenze di ATTIVITÀ, in un flusso più o meno ramificato in funzione delle scelte possibili
- Le Attività sono caratterizzate da un consumo di RISORSE, evidenziate in distinta risorse, e possono essere dettagliate in uno o più PROCEDURE OPERATIVE, in genere patrimonio della struttura che gestisce il Contatto.