Document Actions

Il ricovero d'urgenza in Pronto Soccorso

La risposta all'emergenza sanitaria viene assicurata dal Pronto Soccorso la cui funzione principale è quella di RO in PS.jpgeliminare lo stato di criticità del paziente per così inquadrare in modo corretto la malattia e provvedere in modo mirato alla stabilizzazione e cura dello stesso.

Qualora il caso non è risolvibile con una prestazione sanitaria immediata o necessita di un periodo di osservazione, l'Utente viene trasferito nel Reparto di Medicina d'Urgenza strettamente collegato al Pronto Soccorso, deputato ad accogliere le patologie urgenti che, presumibilmente possono essere trattate e risolte in un arco di tempo che va da poche ore ad un massimo di alcuni giorni.

La Medicina d'Urgenza svolge funzione diversa da quella degli altri reparti di degenza essendo in grado di rispondere in tempi brevi a richieste eterogenee e anche complesse, riferendosi a un campo di conoscenze specifiche e trasversali nel settore dell’urgenza, ed eroga prestazioni mediche, infermieristiche e assistenziali rivolte a pazienti in regime di:

 

  • Osservazione Breve Intensiva (OBI: forma assistenziale in regime ambulatoriale di Pronto Soccorso (PS), di norma della durata da 6 a 24 ore a cui può seguire dimissione o ricovero)
  • Ricovero vero e proprio in Medicina d'Urgenza.

Sono assistiti:

  • pazienti acuti in condizioni instabili, ma non immediatamente necessitanti di terapia intensiva,
  • pazienti con patologie anche a possibile evoluzione chirurgica e problematiche cliniche potenzialmente risolvibili a breve.

       

Il percorso assistenziale prevede la stabilizzazione clinica, la pianificazione di indagini diagnostiche/terapeutiche atte a definire e a trattare il quadro clinico, la successiva definizione della necessità di procedere ad un ricovero nella struttura o l’eventuale dimissione.

Il criterio distintivo tra del ricovero in medicina d’urgenza del Pronto Soccorso rispetto all’Osservazione Breve è l’impegno più intensivo o estensivo (anche in termini temporali) del personale del Dipartimento di Emergenza o di altri specialisti. 

Un modello organizzativo gestionale

- Flow Procedurale -

Dipartimento di emergenza 1.jpg